sabato 2 febbraio 2013

IL SEMIFREDDO AL CIOCCOLATO


Approfitto del riposino di metà mattina della nostra aspirante blogger per pubblicare anch'io qualcosa! Ebbene sì, avete visto bene... si parla finalmente di nuovo di cucina e di cavalli di battaglia! Sono stati mesi di sopravvivenza culinaria, per piccole chicche gustose ci siamo spesso affidati al buon cuore di amici e famigliari... 

Ricominciamo da una ricetta semplice che si può affrontare anche a puntate senza rischiare di bruciare tutto per colpa di "qualcuno" di piccolo e urlante che improvvisa richieste fuori orario... E' una ricetta della mia infanzia, un dolce che un'amica della mamma preparava ogni volta che ci invitava a cena. Abitavamo nello stesso stabile e c'era un congelatore a pozzetto in comune in cantina. Quando sapevo che si andava a cena da Patrizia sgattaiolavo in cantina per vedere se c'era il semifreddo al cioccolato avvolto nella sua carta alluminio. C'era sempre. 

Da allora sono passati tanti anni, il semifreddo è diventato per qualche Capodanno il mio dolce ideale da portare a casa di amici nella versione mattonella (stampo da plum cake) coperto all'ultimo momento di granelli di melograno. Solo recentemente ho sposato la versione monoporzione e devo dire che rende ancora di più, la versione grande una volta tagliata diventa brutta... Potete decorare con tutta la vostra fantasia, in questo caso sono meringhe alle nocciole sbriciolate ma abbiamo già testato decine di versioni: cioccolato fuso, granella di nocciole, croccante, coulis di lamponi, pistacchi... devo continuare o avete già l'acquolina? 


  
IL SEMIFREDDO AL CIOCCOLATO

Ingredienti: 
  • 150 g di cioccolato fondente 50% (70% se preferite)
  • 150 g di zucchero
  • 4 uova
  • 400 ml di panna fresca
  • un pizzico di sale
  • decorazione a piacere

Sciogliere il cioccolato a bagnomaria. Montare a lungo i tuorli con lo zucchero e aggiungere il cioccolato una volta tiepido. Montare a parte e separatamente gli albumi con un pizzico di sale e la panna fresca. Aggiungere a mano mescolando delicatamente dal basso verso l'alto alternando un cucchiaio alla volta di panna e albumi montati. Foderare di carta alluminio lo stampo o gli stampini. Versare il composto, coprire con carta alluminio e riporre nel congelatore per almeno 12 ore.  Lasciare a temperatura ambiente qualche minuto prima di sformare e servire. 

L'unica accortezza nella preparazione di questo dolce è la delicatezza nel mescolare le parti montate, il composto deve rimanere molto soffice e non smontare.
E' un dolce che piace a tutti, preparare tante decorazioni in modo che ognuno possa personalizzare la sua monoporzione può essere un'idea per rendere il momento del dolce ancora più goloso... 
   


Buon appetito!

9 commenti:

Anonimo ha detto...

wow adorissimo il cioccolato!!!
sandra frollini
new blog
http://ilibridisandra.wordpress.com

iris ha detto...

cattiva!!!!!!Io mi son messa a dieta. E adesso?????

Jenisha ha detto...

Ti insegnò una cosa otto anni di lavoro in gelateria...quando lo tagli ed è morbido...mettere una ciotola cercava nel freezer..di plastica...per dieci minuti...buttar dentro il cioccolato in polvere e della granella dì mandorle ...caramellizzate...e tornare il pezzo di gelato come se rotoli una biglia:-)) ci siamo? Mettere su un piatto precedentemente freddo...fare un buco nella palla di gelato...ed aggiungere o sciroppo di amarene..oppure cioccolata sosse...panna..un sbriciolata di amaretto e servirsi il tartufo:-)) ...grazie Silvia della ricetta

Jenisha ha detto...

Ciotola concava:-))

Liu_Jo ha detto...

Non vedo l'ora di provarlo...grazie!

Silvia ha detto...

Dai!!!!!! Arrivo!!!!!

Silvia ha detto...

Smetti la dieta. Dura poco la monoporzione....

Silvia ha detto...

Mmmm... Consiglio prezioso! Grazie

Silvia ha detto...

Non ho dubbi che ti piacera'! Buonanotte! Noi ultima poppata, stasera siamo in ritardo...